Contenuto riservato agli abbonati

Ragazzino abusato in cantina a Trieste, chiesti 11 anni per l’imputato

In caso di condanna, pena diminuita a 7 anni e 5 mesi per il rito abbreviato. La violenza sarebbe avvenuta in una cantina delle case Ater di piazzale De Gasperi. L'uomo, 35enne, è sotto processo anche per aver tentato un approccio sessuale con una minorenne domandandole con insistenza lo scambio di foto intime via Whatsapp  

TRIESTE. Rischia una condanna pesante il trentacinquenne triestino accusato di aver violentato un undicenne in una cantina delle case Ater di piazzale De Gasperi. Ma l’uomo è sotto processo anche per aver tentato un approccio sessuale con una minorenne domandandole con insistenza lo scambio di foto intime via Whatsapp. Nell’udienza di ieri in Tribunale il pm Federico Frezza, il magistrato che aveva indagato su entrambi i casi, ha chiesto per il trentacinquenne una pena di 11 anni di carcere, diminuiti a 7 anni e 5 mesi visto che il processo si celebra con il rito abbreviato.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi