In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

L’e-commerce per animali tra stravaganze e follie

Parrucche, smalti, ombrelli e ruote “tapis roulant” dedicati ai quattro zampe L’esagerazione: stivaletti antigraffio per gatti. La protesta dell’Enpa: una tortura

2 minuti di lettura

TRIESTE L’ombrello per cani, gli stivaletti per i gatti in modo da impedire loro di graffiare mobili e divani, lo smalto per le unghie di fido o la ruota stile criceto per tenerlo in forma. In rete è possibile trovare accessori bizzarri riservati agli animali, che il più delle volte hanno poco a che vedere con il benessere e il divertimento delle bestiole e che invece tendono a soddisfare esigenze estetiche e strane convinzioni dei proprietari.

L’amore per gli animali, insomma, talvolta stride con talune esagerazioni. Eppure questi accessori, prodotti e commercializzati prevalentemente da aziende cinesi statunitensi, spopolano in rete, tanto da spingere in alcuni casi gli enti animalisti a intervenire. Così come è accaduto di recente per degli stivaletti antigraffio per gatti. Enpa si è mossa in questo caso nei confronti di Amazon Italia, che ha messo in catalogo gli stivaletti per micio: un vero strumento di tortura.

Un prodotto che Enpa ha bocciato e che definisce “folle” perché impedisce i movimenti dei felini. Da qui la decisione dell’associazione di scrivere una lettera direttamente al colosso dell’e-commerce per chiedere la rimozione dell’articolo. Che, però, non è l’unica assurdità riservata ai nostri amici a quattro zampe.

Per i padroni pigri, che non hanno voglia di portare fuori il cane a correre o passeggiare c’è un accessorio apparentemente più adatto ai criceti: una grande ruota, la “Go pet”, che dovrebbe servire a tenere in esercizio l’animale. Esiste anche la versione per gatto. Nelle giornate piovose, per evitare che fido si inzuppi, a qualcuno non basta più fargli indossare un semplice impermeabile, ma serve ricorre addirittura alla Dogbrella, una sorta di ombrello-guinzaglio che ripara l’animale.

Tra le follie, acquistate probabilmente da chi non è più soddisfatta dalla propria manicure con brillantini e unghie finte, c’è anche lo smalto per quelle di cani e gatti. La “zampicure “è una tendenza che proviene dal Regno Unito e che, oltre il taglio delle unghie per motivi pratici i igienici, stravolge l’estetica delle zampe, degli artigli, con appositi smalti e decorazioni.

Restando in tema di estetica, un’altra bizzarria riguarda le parrucche. Questa moda arriva dagli Stati Uniti dove un negozio specializzato in stravaganze per animali ha creato una linea di parrucche a misura di cane, in modo da poter aggiungere una folta chioma castana ad un labrador, un caschetto biondo ad una bassotta oppure optare per dei tagli decisamente più particolari.

Da catalogo si scoprono parrucche per regalare a una cagnolina una capigliatura fucsia, blu o bianca, parrucche con i capelli dei colori dell’arcobaleno e tante altre follie per rendere il cane buffo.

Nemmeno i pesci sono esclusi: in rete è possibile acquistare persino un acquario da passeggio, una specie di carrozzina con al centro una boccia d’acqua che dovrebbe consentire al povero pesce di fare un giretto con il proprietario, esplorando nuovi orizzonti. –


 

I commenti dei lettori