Slovenia, si dimette a sorpresa il premier Marjan Sarec

Marjan Sarec: il primo ministro sloveno ha annunciato a sorpresa le proprie dimissioni

Il primo ministro:il governo non è stato in grado di attuare riforme radicali o strutturali con questi partner, onesto andare al voto anticipato

LUBIANA. Il premier sloveno Marjan Sarec ha annunciato a sorpresa oggi lunedì 27 gennaio le sue dimissioni, chiedendo elezioni anticipate. In una conferenza stampa da lui stesso convocata con urgenza, Sarec ha affermato che «il governo non è stato in grado di attuare riforme radicali o strutturali con questi partner», e per questo sarebbe onesto «andare a elezioni anticipate». Nel pomeriggio è previsto che il premier dimissionario si presenti in parlamento per riferire in aula. Nei giorni scorsi si era dimesso per ragioni personali il ministro delle finanze, Andrej Bertoncelj. 

Solo una decina di giorni fa Sarec, rispondendo agli attacchi dell'opposizione, aveva detto di ritenere che non vi fossero ragioni per una caduta dell'esecutivo. In un'intervista al quotidiano sloveno Delo il premier, non negando divergenze all'interno del suo governo di minoranza, aveva parlato di posizione realistica dell'esecutivo nei suoi sforzi di riforma. «Se lavoriamo tutti per lo stesso obiettivo saremo in grado di risolvere i problemi», aveva affermato. Evidentemente negli ultimi giorni la situazione si è ulteriormente appesantita, inducendo il capo del governo a gettare la spugna.

«Con questa coalizione e con questa situazione in parlamento non posso fare quello che i cittadini si attendono. Lo potrò fare dopo le elezioni», ha detto oggi Sarec nell'annunciare le dimissioni.

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi