Aperta indagine per omicidio volontario per la morte del migrante del Cpr

Foto da Twitter

La Procura apre un fascicolo contro ignoti. 150 persone in protesta davanti alla struttura di Gradisca, colonna di fumo si alza dal centro

TRIESTE La Procura di Gorizia ha aperto un fascicolo per omicidio volontario contro ignoti. Un passaggio determinante sarà l'autopsia, per la quale non è ancora stata fissata una data. Domani arriverà in visita al centro il garante nazionale dei diritti dei detenuti Mauro Palma.

Fuori dal Cpr gradiscano si è svolta oggi una manifestazione di protesta contro le condizioni di vita all'interno del centro. Circa 150 persone hanno partecipato, controllate a vista da un imponente apparato di sicurezza. Una protesta concomitante si è svolta anche all'interno della struttura, da cui si è vista alzarsi una colonna di fumo nero. Secondo fonti istituzionali sarebbe stata generata da un materasso dato alle fiamme.

Video del giorno

Nicola Tanturli ritrovato vivo, il giornalista che ha dato l'allarme: "Sentivo chiamare mamma"

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi