In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Nasce la App Monfaltaxi. Si prenota con il cellulare

1 minuto di lettura
I tre tassisti che hanno aperto il nuovo servizio via App Monfaltaxi 

MONFALCONE Tempi moderni. Cambiano i clienti, sempre più stranieri che parlano in inglese o giovani avvezzi alle nuove tecnologie. Mettiamoci pure il fatto che il tradizionale centralino non è risultato sempre così efficace.

Il risultato è una piccola rivoluzione nel mondo dei tassisti di Monfalcone. Tre di loro (in città sono 13, di cui uno solo, Taxi Mario, lavora in proprio) si sono scissi dallo storico servizio Radio Taxi, raggiungibile chiamando lo 0481.722167 cui risponde l’operatore automatico. Hanno cambiato il loro modo di approcciarsi ai clienti usando per la prima volta una App: si chiama Monfaltaxi, è scaricabile dal sito www.monfaltaxi.it e permette di capire, in tempo reale, da dove parte il mezzo richiesto rintracciando il tragitto che sta percorrendo. Un servizio dunque in grado di dare un certo grado di affidabilità, soprattutto quanto ai tempi di attesa.

Uno dei tre mezzi di Monfaltaxi parcheggiato fra gli altri 


Protagonisti della nuova scommessa sono Marco Dugon, Luisa Nefat e Mauro Toffetti, disponibili anche allo 0481.198085 dove rispondono direttamente, senza il tramite del centralino, parlando all’occorrenza anche inglese. Spiega Dugon: «Col tempo ci siamo resi conto che l’operatore automatico con cui i clienti si trovavano a cercare di comunicare non funziona bene. Non tutti capiscono che bisogna attendere per dare conferma anche alla fine della telefonata. Insomma, a nostro parere molti clienti si sono anche persi per strada». Ci vorrà del tempo per capire se la nuova App darà i risultati sperati.

Nel frattempo i tassisti di Monfalcone attendono un aumento delle tariffe «che abbiamo già chiesto al Comune». Adesso prendere un taxi a Monfalcone costa 80 cent a km per andata e ritorno, 1,58 euro a km solo andata; di notte (22-6) e nei festivi ogni corsa costa 1,50 euro in più. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori