Tripcovich, boom di voti: il 68% dei nostri lettori approva l’abbattimento

Oltre 4mila persone hanno partecipato alla consultazione online sul futuro dell'ex stazione delle autocorriere. Contrario il 30%, indeciso il 2

TRIESTE «Il Ministero ha vietato l’abbattimento voluto dal sindaco della Sala Tripcovich, la vecchia stazione delle autocorriere. Voi che ne pensate?»: era il quesito rivolto ai nostri lettori nel sondaggio online sul sito de Il Piccolo che si è chiuso ieri. Nell’arco di cinque giorni i votanti sono stati più di 4 mila (precisamente 4.058), confermando così l’interesse dei triestini sul tema. Ebbene, la maggior parte dei lettori si è proclamata favorevole all’abbattimento della struttura: il 68% ha cliccato su “favorevole: deve essere abbattuta”. Il 30% ha cliccato invece su “contrario: non deve essere abbattuta”, sostenendo quindi la necessità di preservare la struttura. Il 2%, pur prendendo parte al sondaggio, ha ammesso di non aver maturato un’opinione definitiva sul destino della Sala Tripcovich cliccando quindi sulla terza opzione, ovvero “non lo so”.

Il voto finale del nostro sondaggio


Da ricordare che la direzione generale del ministero dei Beni Culturali ha dichiarato la propria contrarietà all’abbattimento. Il sindaco Dipiazza è invece deciso ad andare avanti: vorrebbe collocare, al posto dell’ex stazione delle corriere il monumento a Sissi che attualmente è al centro del giardino pubblico di piazza Libertà. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Video del giorno

Giornata della memoria a Trieste, il sindaco invita Arcigay alla cerimonia in Risiera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi