La polizia locale sarà potenziata Il servizio passa da 6 a 10 Comuni

San Giorgio, Marano, Carlino e Porpetto porteranno una decina di agenti in più In Consiglio il sindaco parla di piscina e palasport: lavori conclusi a inizio 2020



Ultima convocazione dell’anno per il consiglio comunale di Latisana per l’approvazione di una serie di adempimenti a cominciare dalla nuova convenzione che regolerà dall’inizio del 2020 l’attività del nuovo Comando intercomunale della polizia locale, con Latisana ente capofila. È prevista la partecipazione di altri nove Comuni: oltre ai cinque che già componevano la precedente convenzione (Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Precenicco e Ronchis)ora si aggiungono anche San Giorgio di Nogaro, Carlino, Marano Lagunare e Porpetto.


Come illustrato dal sindaco Daniele Galizio in sede di Uti i Comuni hanno discusso a lungo sull’opportunità di portare la funzione della polizia locale all’interno dell’unione territoriale, rinviando ogni decisione all’entrata in vigore delle comunità previste dalla nuova legge regionale in materia di enti locali. È stata approvata all’unanimità considerato che è una delle convenzioni che porta aiuto ai Comuni più piccoli, altrimenti in grosse difficoltà nella gestione del servizio.

L’avvio dei lavori dell’ultimo consiglio dell’anno è stato caratterizzato dalle questioni di attualità poste dal consigliere Ezio Simonin per conoscere le nuove date riferite ai lavori che interessano la piscina, il palazzetto dello sport, gli attraversamenti pedonali e il rifacimento della segnaletica stradale: interventi che – come riferito all’assemblea dal sindaco Galizio – vedranno la conclusione con l’inizio dell’anno nuovo.

Una modifica del regolamento per il pagamento della Iuc (Imposta unica comunale) ha offerto al consigliere Sandro Vignotto l’opportunità di ricordare alla maggioranza come non si sia ancora intervenuta a favore degli operatori commerciali penalizzati dal cantiere presente in piazza Indipendenza dallo scorso mese di maggio: una modifica del regolamento portata in aula proprio nella seduta di approvazione del bilancio di previsione – ha ricordato il consigliere – avrebbe permesso di dare una risposta agli operatori in attesa da mesi.

L’assemblea ha anche approvato un debito fuori bilancio necessario a coprire le spese per un ricorso che il Comune ha perso riferito a un autovelox emesso a dicembre 2018 da uno dei rilevatori fissi presenti sulla strada regionale 354: risultano pendenti – ha riferito l’assessore alla Polizia locale, Piercarlo Daneluzzi – circa una decina di ricorsi su migliaia di sanzioni emesse, dato definito fisiologico dallo stesso assessore. Gli ultimi punti del lungo ordine del giorno erano collegati al bilancio di previsione e al documento unico di programmazione, ovvero l’elenco dei lavori pubblici e l’approvazione delle tariffe per le imposte comunali.

Il Consiglio ha anche votato all’unanimità il regolamento per la destinazione dei contributi alle scuole dell’infanzia paritarie, rapportato non solo al numero degli iscritti ma anche alle sezioni presenti. —



Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi