Negli spazi del Mini Mu la cultura diventa un gioco a misura di baby artisti