Contenuto riservato agli abbonati

Italia e Croazia alleate nell’Ue per l’ingresso di Skopje e Tirana

La stretta di mano ieri nel cortile di palazzo Chigi tra Andrej Plenković e Giuseppe Conte

Zagabria mira a ottenere il via libera durante il suo semestre di presidenza Migranti: gestione europea dei rimpatri. Conte: più slancio ai rapporti bilaterali

ROMA La Croazia vuole regalarsi un sogno. Riuscire a sbloccare l’empasse francese sul conferimento a Macedonia del Nord e Albania dello status di Paesi invia di adesione all’Ue nel corso del suo semestre di presidenza dell’Unione, ossia da gennaio a giugno del 2020. E per farlo il premier Andrej Plenković, oramai un “papavero” che conta a livello di Ppe europeo, sta facendo il giro delle cancellerie per cercare alleati.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, punto lavori all'ex caserma della Polstrada di Roiano

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi