Migrante cade nell'Isonzo: ricerche in corso

Le ricerche del migrante disperso sull'Isonzo

Secondo le prime, frammentarie ricostruzioni l'uomo sarebbe scivolato nel fiume mentre era in compagnia di un altro richiedente asilo, che si è subito gettato in acqua nel tentativo di salvarlo, senza successo. Quest'ultimo  è stato poi ricoveraton stato di ipotermia.

GRADISCA Un migrante è stato inghiottito dalle acque gonfie di pioggia dell'Isonzo, mercoledì 18 dicembre intorno alle 15.30, nel tratto tra Gradisca e Sagrado.

Secondo le prime, frammentarie ricostruzioni l'uomo, di cui al momento non è stato possibile risalire all'identità, sarebbe scivolato nel fiume in circostanze ancora da chiarire mentre era in compagnia di un altro richiedente asilo, che si è subito gettato in acqua nel tentativo di salvarlo, senza successo. Quest'ultimo è riuscito a tornare a riva, ma è stato poi ricoverato all'ospedale di Gorizia in stato di ipotermia.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco (ancora impegnati nelle ricerche del migrante scomparso) con tre gommoni, e a loro sostegno sono arrivati anche i sommozzatori da Venezia, oltre alle forze dell'ordine, un'ambulanza, un'automedica e un elicottero sanitario.

Gradisca, migrante disperso nell'Isonzo: le ricerche dei soccorritori

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi