Slot non dichiarate, chiuso per 10 giorni il bar Arena

La chiusura del bar Arena in via del Ghirlandaio

Dopo la maxi multa da 100 mila euro è arrivata la disposizione del Questore di Trieste per il locale di via del Ghirlandaio

TRIESTE La Questura di Trieste, lo scorso giovedì 12 dicembre, ha disposto la chiusura per 10 giorni del Bar Arena di via del Ghirlandaio 16/1. Lo scorso mese di agosto, l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nello stesso pubblico esercizio aveva rilevato e di seguito sequestrato 3 slot machine completamente fuori norma, prive di autorizzazione e non collegate al totalizzatore nazionale. A novembre, in un successivo controllo da parte della Questura coadiuvato dall'Agenzia dai Monopoli, aveva riscontato la presenza di tre nuove slot machine, anche queste completamente fuori norma. Insomma, il gestore del locale si intascava tutti gli importi che i giocatori inserivano nelle demoniache macchinette, non versando alcuna tassa.

Una situazione mai verificatasi prima a Trieste, un reato reiterato dall'esercente, che ha comportato per la società titolare una sanzione da 100 mila euro e ora, al termine dell'iter amministrativo, anche la temporanea chiusura del locale disposta dal Questore.

Le gravi irregolarità sono state riscontrate nel corso dei controlli articolati in cinque giornate nell'ambito della prevenzione e repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e la tutela dei minori. Quaranta le realtà controllate tra sale giochi, sale scommesse con videolottery e pubblici esercizi dove sono istallate slot machine. In tre casi, il personale della Questura coadiuvato dai colleghi del Reparto di Prevenzione Crimine di Padova, ha comminato sanzioni per il mancato rispetto dell'oscuramento delle vetrine dei locali destinati al gioco, che la legge regionale punisce con sanzioni pecuniarie fini a 5mila euro.

Inoltre, nella serata del 13 dicembre, i Carabineri di via Hermet, supportati e coadiuvati dai Nas di Udine e dal Nucleo ispettorato del lavoro di Trieste, hanno sottoposto a controllo due esercizi pubblici, elevando sanzioni amministrative per complessivi 12.500 euro per violazioni della normativa in materia di igiene nonché per la violazione della normativa sul lavoro dipendente.

Video del giorno

Autostrada A1 bloccata: l'incendio del camion è spaventoso

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi