Contenuto riservato agli abbonati

Trieste, l’Irci riunisce in una mostra i “cimeli” inediti degli esuli

Una festa giapponese a Pola nel 1910

L’esposizione si intitola “Come eravamo” e verrà inaugurata venerdì 20 dicembre. L’appello agli ultimi testimoni e ai loro eredi per il recupero dei documenti

TRIESTE Dare un volto a delle foto senza nome. È questo lo scopo della mostra che l’Irci inaugurerà tra due settimane, il 20 dicembre, presso il Museo della storia e della civiltà giuliano-dalmata di via Torino.

L’esposizione, dal titolo “Come Eravamo” vuole essere un progetto differente rispetto a tutte le altre proposte negli ultimi anni dall’Irci, coincidendo piuttosto con la fondazione di una sorta di archivio della memoria istriana, fiumana e dalmata.

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi