Falò e giacigli nella melma: così i profughi “invisibili” stanno ripopolando il Silos

Dentro il villaggio fantasma a due passi dalle luci e dai colori di una Trieste in festa bivaccano in mezzo alla spazzatura e ad avanzi di cibo decine di migranti di passaggio