In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Valle Cavanata e Cona ripulite da volontari e ospiti del Cara

Asportati quintali di rifiuti portati dalle mareggiate. Alla fine del lavoro i ragazzi del centro di Gradisca si sono detti sorpresi dall’amore per l’ambiente

1 minuto di lettura



L’amore per la natura vince sul maltempo. Approfittando di una tregua della pioggia la Rogos, cooperativa che ha in gestione le riserve, ha organizzato per due giorni una pulizia nelle riserve della Valle Cavanata e della foce Isonzo. Con la “ramazza” diversi volontari, tra cui alcuni ragazzi pakistani del Cara di Gradisca, hanno setacciato in lungo e in largo le aree frequentate soprattutto dai visitatori del fine settimana raccogliendo quintali di rifiuti di ogni genere portati a riva dalle mareggiate ma, per pulire bene sarà necessario organizzare altri interventi. «Persone fantastiche ci hanno aiutato nonostante la mole di lavoro – ha affermato Letizia Kozlan, coordinatrice delle riserve – .Nel primo giorno abbiamo ispezionato la spiaggia all’interno della Valle Cavanata. I partecipanti sono stati una ventina provenienti da diverse zone dell’Isontino tra diversi migranti del Cara, accompagnati da Sonia, una volontaria che sta insegnando loro l’italiano. La loro presenza è stata toccante, hanno lavorato moltissimo come tutti gli altri. I ragazzi si sono presentati anche il giorno seguente per raccogliere le immondizie alla Cona». Sonia ha raccontato come i migranti siano stati colpiti dall’amore che c’è per l’ambiente e per gli animali. «La quantità dell’immondizia arrivata dal mare – ha aggiunto Kozlan – è stata impressionante. Oltre ai galleggianti delle mitili colture di Trieste, più difficili da rimuovere sono i frammenti delle cassette di polistirolo. Al termine delle due giornate è stato possibile per gli ospiti del Cara partecipare a una visita guidata organizzata per avvistare le specie di oche che vengono a svernare nella riserva e alla conoscenza dei bianchi cavalli Camargue. —



I commenti dei lettori