Contenuto riservato agli abbonati

In Montenegro i cyber esperti Usa si esercitano contro gli attacchi russi

Esperti militari Usa davanti a computer a uso operativo

Addestramento comune dei team su eventuali intrusioni in reti e sistemi informatici da parte di hacker del Cremlino

PODGORICA Qualcosa di losco sembra bollire in pentola, in vista delle importantissime elezioni presidenziali americane dell’anno prossimo – e non solo di quelle. Il pericolo incombente è quello di una longa manus straniera a metterci lo zampino attraverso il web. Ma necessarie contromisure sono in preparazione, a migliaia di chilometri di distanza da Washington, nel piccolo Montenegro. È il singolare scenario che si sta delineando in queste settimane nel paese adriatico, dopo lo sbarco a Podgorica di un insolito team di esperti americani.

A disegnare il quadro è stato lo U.S.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tarvisio, percorre l'autostrada contromano sfiorando gli altri veicoli: bloccato dalla polizia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi