Invasione di camion per il set della fiction: Villaggio del Pescatore in rivolta

I mezzi della produzione cinematografica che stazionano al Villaggio del Pescatore

I residenti contro la produzione de “Il silenzio dell’acqua 2”: «E qui neanche spendono, arriva un catering dalla Slovenia»

DUINO Nuova polemica sul tema parcheggi al Villaggio del Pescatore, e sempre “focalizzata” sull’utilizzo del piazzale antistante la sede della Polisportiva San Marco.

I mezzi della produzione cinematografica che stazionano al Villaggio del Pescatore


A scatenare la protesta di tanti residenti, in questo caso, sono stati i mezzi di trasporto della casa di produzione cinematografica Garbo, che stando alle contestazioni avrebbero indebitamente invaso l’area che solitamente è utilizzata proprio dai soci della Polisportiva, da altri pescatori e da diversi residenti.

"Il silenzio dell'acqua": in tv Pasotti e Angiolini protagonisti della crime-story ambientata a Trieste



«Questi camion sono arrivati da due settimane – è la denuncia di Gerardo Tersigni, noto come “Jerry” e portavoce della protesta – e da allora stanno occupando tutto lo spazio a disposizione. Noi non ci stiamo – insiste – anche perché i contenitori per le immondizie sono costantemente pieni di tutto ciò che la troupe, gli autisti e coloro che ruotano attorno alle riprese abbandonano nel corso della giornata».



« Non c’è poi alcun beneficio per il territorio – prosegue “Gerry” – perché abbiamo chiesto ai titolari dei bar e dei ristoranti del nostro Villaggio e sembra che nessuno di questi ospiti li abbia mai frequentati. Anzi – sottolinea Tersigni – abbiamo visto che i loro pasti sono assicurati da un servizio di catering che ogni giorno arriva dalla Slovenia». Una situazione, a detta dei residenti, che sarebbe, dunque, ormai insostenibile. E alla quale si aggiunge un ulteriore elemento di disputa: «Come Polisportiva San Marco – riprende “Jerry” – paghiamo ogni anno circa 16 mila euro per il servizio di asporto rifiuti e cifre simili sono a carico anche delle altre società locali. Vorremmo allora sapere se questa invasione porta solo danni o c’è qualche vantaggio per il territorio».

Insomma: per una volta Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, i protagonisti de “Il silenzio dell’acqua 2”, la fiction di cui si stanno girando le riprese al Villaggio del Pescatore, invece di riscuotere applausi sono destinatari di severe critiche.

«Noi parcheggiamo i mezzi in base alle indicazioni ricevuta dalla produzione, di più non sappiamo», replicano intanto dalla Dolly services Srl, l’azienda di trasporti per attrezzature cinematografiche ingaggiata dalla Garbo.—


 

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi