Volontari triestini in campo per aiutare i levrieri spagnoli

L’associazione Insieme per Fbm si batte per salvare dalla morte gli esemplari allevati  per la caccia alla lepre e poi “scartati” a fine carriera

Trieste tende una mano ai Galgos. In Spagna, ogni anno, migliaia di levrieri spagnoli (Galgos) vengono torturati e uccisi perché non più utili per la simulazione della caccia alla lepre: vengono allevati in branchi numerosi, lasciati vivere tra mille stenti, subiscono allenamenti mortali e, se non idonei, vengono uccisi o abbandonati ad una vita da randagi che si conclude spesso con la morte: o in strada o in perrera (canile), dove li attende la soppressione secondo legge spagnola, dopo circa un mese. Durante la stagione della caccia, da ottobre a febbraio, le vittime di questa attività raggiungono proporzioni e numeri spaventosi: si stima per difetto che siano circa 70 mila ogni anno gli esemplari di Galgos che vedono la fine della loro carriera, e della loro vita.

La Fundacion Benjamin Mehnert è una struttura a Siviglia che salva, cura e riabilita queste creature, oltre che ogni altro animale che abbia subito maltrattamento umano. Un supporto a questa importante attività arriva anche dall’Italia e da Trieste con “Insieme per Fbm”, l’associazione creata per sostenere quella fondazione. Obiettivo: far conoscere quella triste realtà e trovare nuove famiglie disposte ad adottare i levrieri recuperati.


L’associazione mira anche a reperire volontari pronti a partire per Siviglia ad aiutare nell’estenuante lavoro di gestione degli animali. Un'esperienza che anche alcuni triestini hanno già vissuto. «In Spagna - spiegano i volontari - la caccia alla lepre è legale ed autorizzata, e vengono imposti controlli ed obblighi verso i cani che vi partecipano. La legislazione impone sanzioni pesanti a chi maltratta gli animali, ma le dimensioni di questa attività, che si fonde con tradizioni arcaiche e rurali radicate nel tempo, sfuggono alle autorità a causa dell’elevatissimo numero di vittime».

Allo scopo di far conoscere l’attività dell’associazione, sabato 2 novembre, dalle 9 alle 20, i volontari di “Insieme per Fbm” saranno presenti alle Torri d'Europa, accompagnati anche da molti levrieri già adottati in regione. —

L.T.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi