Oltre 100 situazioni da gestire all’anno ma non c’è l’obbligo come per gli infettivi