Contenuto riservato agli abbonati

Mostar città senza elezioni condannata da Strasburgo

Un'immagine simbolica di Mostar

BELGRADO Una vittoria per i diritti civili e la democrazia. Una sconfitta – l’ennesima – per un Paese che non sembra in grado, neppure a livello locale, di darsi da solo un colpo di reni per riformarsi. Sono queste le due facce della medaglia di una importantissima sentenza emessa ieri, martedì 29 ottobre, dalla Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu).

Video del giorno

Ghiacciaio della Marmolada, il video della zona del crollo il giorno prima

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi