Il calciatore che morì chiuso in manicomio ma nella cartella clinica era “sano di mente”

Armando Calligaris soffriva di epilessia per colpa di un incidente da bambino. Romans d’Isonzo gli ha intitolato lo stadio

Misticanza con pesche, more, mandorle, feta greca e grano saraceno

Casa di Vita