Contenuto riservato agli abbonati

La Commissione Ue dà semaforo verde: «La Croazia pronta per l’area Schengen»

Il presidente uscente Juncker mantiene così la parola data al premier Plenković. Mugugna Lubiana: decisione politica

TRIESTE Jean Claude Juncker è stato di parola. Nel suo recente viaggio a Zagabria aveva promesso all’amico premier Andrej Plenković (influente personaggio nel popolo del Partito popolare europeo) che la Croazia avrebbe ricevuto semaforo verde per l’ingresso nell’Area Schengen sotto la sua presidenza della Commissione Ue. E così è stato. Ieri nella penultima sessione dell’esecutivo europeo a guida Juncker è stato deciso che la Croazia rispetta tutti i requisiti tecnici per l’ingresso nella zona senza confini e ha quindi raccomandato il Paese ex jugoslavo al Consiglio Ue perché dia, a sua volta, l’assenso definitivo a Zagabria a entrare nell’Area Schengen.

E a nulla sono valse le precisazioni e le obiezioni mosse dal commissario europeo ai Trasporti, la slovena Violeta Bulc...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi