Contenuto riservato agli abbonati

L’applauso infinito di Trieste per l’addio a Matteo e Pierluigi

Una marea umana ha accompagnato dalla Questura alla chiesa di Sant’Antonio i feretri dei due poliziotti uccisi il 4 ottobre: un omaggio che è parso non finire mai

TRIESTE Due nuvole bianche in campo blu. Anche il cielo di Trieste, insolitamente primaverile, sembra voler rendere omaggio a Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, mentre una folla come la città non vedeva da decenni attende l’arrivo dei feretri in Sant’Antonio Taumaturgo.

La morte dei giovani agenti di polizia nella sparatoria del 4 ottobre ha scosso i triestini; la partecipazione ai funerali solenni di ieri lo prova ancora una volta.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Sci paralimpico, Mondiali: Martina Vozza in azione assieme alla guida Ylenia Sabidussi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi