Contenuto riservato agli abbonati

Organici all’osso e turni massacranti: fuga dalla centrale regionale del 118

La centrale regionale del 118 di Palmanova in un’immagine d’archivio

In arrivo 31 richieste di mobilità su 38 dipendenti. Zavattaro a caccia di rinforzi dalle altre Aziende

UDINE Se non è un esodo di massa, poco ci manca. Per gli infermieri in forza alla Sala operativa regionale dell’emergenza sanitaria l’ora X scatta oggi con la presentazione delle richieste di mobilità: 31 su 38 dipendenti attualmente in servizio. Le ragioni di un malcontento che si trascina da due anni e mezzo sono state messe nero su bianco dal Nursind – il sindacato delle professioni infermieristiche – con una denuncia che è stata presentata ieri all’Ispettorato territoriale del lavoro di Udine e alla Direzione generale dell’Azienda regionale di coordinamento per la Salute, e che erano state già rappresentate in una missiva inviata al commissario straordinario Francesco Nicola Zavattaro.

Video del giorno

Comunali 2022, primo dibattito pubblico tra candidati sul futuro di Gorizia

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi