Contenuto riservato agli abbonati

Organici all’osso e turni massacranti: fuga dalla centrale regionale del 118

La centrale regionale del 118 di Palmanova in un’immagine d’archivio

In arrivo 31 richieste di mobilità su 38 dipendenti. Zavattaro a caccia di rinforzi dalle altre Aziende

UDINE Se non è un esodo di massa, poco ci manca. Per gli infermieri in forza alla Sala operativa regionale dell’emergenza sanitaria l’ora X scatta oggi con la presentazione delle richieste di mobilità: 31 su 38 dipendenti attualmente in servizio. Le ragioni di un malcontento che si trascina da due anni e mezzo sono state messe nero su bianco dal Nursind – il sindacato delle professioni infermieristiche – con una denuncia che è stata presentata ieri all’Ispettorato territoriale del lavoro di Udine e alla Direzione generale dell’Azienda regionale di coordinamento per la Salute, e che erano state già rappresentate in una missiva inviata al commissario straordinario Francesco Nicola Zavattaro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi