Contenuto riservato agli abbonati

Tintarella, pane e salame: la Barcolana della gente. «Poco vento ma almeno torniamo abbronzati»

Panini, selfie e bicchieri di vino per consolarsi del ritiro. «Come abbiamo fatto passare il tempo? Mangiando»

TRIESTE «Non c’era vento, ci siamo goduti almeno il sole e questa grande festa della vela». Riassume così la Barcolana numero 51 un equipaggio di Venezia, rientrato ieri, poco dopo le 14, davanti a piazza Unità d’Italia, prima di riprendere rapidamente la strada di casa.

Un pensiero simile a tante imbarcazioni, bloccate sin dalla partenza, e che alla fine hanno preferito trascorrere la giornata semplicemente con gli amici, tra un panino, un selfie e un bicchiere di vino.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, partono i lavori di riqualificazione dell'ex meccanografico

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi