Contenuto riservato agli abbonati

Rissa in piazza Goldoni, accoltellato un 17enne: grave

L'intervento della polizia in piazza Goldoni

Aggressione vicino alla scala dei Giganti. Il ragazzo, ferito all’addome, è ora ricoverato in prognosi riservata in Cardiochirurgia

TRIESTE Sabato sera la scia delle gocce di sangue perso si allungavano dalla scala dei Giganti fino all’ingresso del McDonald’s di piazza Goldoni: erano le tracce rimaste di un accoltellamento che avrebbe coinvolto tre ragazzi, lasciandone ferito gravemente uno all’addome per una coltellata. La vittima, un 17enne di Cervignano, è in prognosi riservata, ma è stato trasferito dal reparto di Rianimazione a quello di Cardiochirurgia.



I fatti sono avvenuti poco dopo le 20; a scatenare l’aggressione sarebbe stati motivi molto futili “alimentati” da una buona dose di bevande alcoliche, assunte magari in uno dei chioschi allestiti in centro in occasione della regata.

Da una prima frammentaria ricostruzione dei fatti sembra che il giovane ora ferito, un minorenne di 17 anni, cittadino italiano, probabilmente dopo avere bevuto, avrebbe provocato una coppia di amici. Teatro della scena la scala dei Giganti, precisamente il primo “pianerottolo”. È una zona di abituale ritrovo di giovani e giovanissimi che, spesso, finiscono per importunare anche i passanti, come confermato da episodi di cronaca e da segnalazioni. Fatto sta che alla provocazione è seguita la risposta violenta di chi era stato oggetto della, reale o supposta, provocazione.

La conseguente rissa è terminata con la coltellata all’addome. Il ragazzo ferito si è trascinato, lasciando sul marciapiede tracce di sangue, fino al fast food, per chiedere aiuto. Sul posto sono intervenute subito pattuglie della Squadra volante della Questura di Trieste, che hanno prestato anche i primi soccorsi al 17enne ferito. Gli agenti avrebbero anche individuato l’aggressore, poiché testimoni hanno riferito di avere visto almeno un ragazzo essere portato via da una “Pantera”.

I sanitari del Sistema 118 accorsi sul posto hanno prestato le prime cure al ferito, stabilizzandone le condizioni per poi portarlo al Pronto soccorso dell’Ospedale di Cattinara. Dopo altri accertamenti e cure il ragazzo è stato trasferito, appunto in prognosi riservata, nel Reparto di rianimazione del nosocomio cittadino. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi