In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Rimorchiatore a picco sospese le ricerche «Non c’è più speranza»

1 minuto di lettura

SEBENICO. Dopo l’affondamento del rimorchiatore francese Bourbon Rhode, travolto il 26 settembre nell’Atlantico dall’uragano Lorenzo, si spengono le ultime speranze di ritrovare vivi i 7 marittimi dispersi, fra i quali il comandante Dino Miškić di Sebenico. I vertici della Prefettura francese di Martinica hanno annunciato l’interruzione delle ricerche attive. Resterà per gli equipaggi delle navi che passino nell'area, a circa duemila chilometri da Martinica, l'obbligo di osservare attentamente la zona per avvistare eventuali naufraghi. Ma non c’è più alcuna possibilità di ritrovare in vita i sette, ha detto il prefetto Franck Robine: «Neanche la migliore attrezzatura sulla scialuppa di salvataggio è in grado di garantire la sopravvivenza ai naufraghi. Da qui la decisione di dire basta ai soccorsi, sofferta ma non più rinviabile».

In oltre due settimane i soccorritori hanno perlustrato una zona di 205 mila chilometri quadrati. «Le ricerche hanno coinvolto 19 navi e 15 aerei – ha dichiarato Robine – senza dare frutto. Tre marittimi sono stati salvati, altri 4 sono stati trovati privi di vita. Sappiamo che qualcuno ha visto - o così gli è sembrato - due razzi segnaletici sparati in aria. Poi è stato segnalato l’avvistamento della scialuppa, ma non si è verificato nulla di concreto. L’importante ora è fornire assistenza ai familiari dei marittimi».

Intanto i massimi dirigenti del Sindacato marittimi della Croazia hanno espresso delusione per la decisione francese di abbandonare le ricerche. «È possibile - ha detto il presidente del sindacato Neven Melvan - che la scialuppa di Miškić e dei suoi colleghi sia stata trasportata da correnti e venti per centinaia di miglia. Sappiamo che le immagini satellitari non hanno rivelato nulla ma non vogliamo noi arrenderci. Siamo vicini ai familiari di Miškić».

In tutta la Dalmazia si sono moltiplicate le iniziative di sostegno alla famiglia del comandante, in primis la raccolta di mezzi finanziari da destinare anche al prosieguo dei soccorsi. —

A.M.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

I commenti dei lettori