I 10 anni del vescovo Crepaldi: «Trieste? Non è stato colpo di fulmine ma ora la sento mia. La periferia mi preoccupa»

Il vescovo Crepaldi fotografato da Francesco Bruni

Il 4 ottobre 2009 Giampaolo Crepaldi iniziava il suo mandato di vescovo. «Ho scoperto una città bella e colta, modello di convivenza esemplare. Le sue periferie però, oggi come ieri, sono abbandonate. E poi c’è la piaga delle dipendenze. Ferriera? La chiusura dell’area a caldo è inevitabile. La ferita più grave, però, è la crisi demografica»