Contenuto riservato agli abbonati

Corsa al riarmo da Sofia a Bucarest: una maxi-Aviano da 2,5 miliardi

Un aereo in atterraggio alla base militare Mihail Kogalniceanu Foto Nato

Gli investimenti dei due Paesi in risposta alla presenza sempre più forte di Mosca nella regione

BUCAREST Manovre azzardate sul limes d’Europa, tanti soldi che circolano per armamenti e basi militari, controreazione alle mosse sempre più audaci di un ex impero che vuole contare di più, in quello che fu il suo cortile di casa. Romania e Bulgaria sono sempre più lanciate in una corsa al riarmo favorita Dalla volontà di modernizzare le proprie forze armate, ma che viene letta anche da autorevoli analisti come risposta alla presenza sempre più ingombrante di Mosca nella regione.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi