Contenuto riservato agli abbonati

Scegli la varietà e ordini al telefono. A Trieste la cannabis light arriva a domicilio

Il titolare dello shop “L’erba proibita” Matteo Brunch (a sinistra) con un collaboratore

Nuovo servizio lanciato dal marijuana shop di San Giacomo. Affari a gonfie vele. Ma c’è chi protesta

TRIESTE Non solo pizza, sushi e gelato. Da questa settimana a Trieste sarà possibile ordinare a domicilio anche la cannabis. Con un semplice colpo di telefono, un fattorino consegnerà direttamente a casa le infiorescenze di marijuana, ma anche foglie, oli, resine, caramelle e tutti i prodotti derivati da canapa e cannabidiolo. Il servizio è attivo in altre città italiane, come Roma, Milano, Torino, Firenze e arriva nel capoluogo giuliano su iniziativa del grow shop e weed house “L’erba Proibita” di via dei Giuliani.

Per pubblicizzarlo il titolare dell’attività - il triestino Matteo Brunch, classe 1988 - ha pensato pure ad un volantinaggio casa per casa.

Video del giorno

L'impressionante colata di ghiaccio dalla Marmolada vista dagli stessi escursionisti in salvo

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi