In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Problemi di ordine pubblico: il questore chiude per 12 giorni il bar Viale 59

I residenti hanno denunciato comportamenti poco ortodossi da parte dei giovanissimi avventori. Escalation di interventi delle forze dell'ordine

1 minuto di lettura

TRIESTE Il Questore di Trieste ha disposto la chiusura del bar Al Viale 59 di viale XX Settembre per la durata di 12 giorni, con decorrenza da sabato 28 settembre, per motivi di ordine e sicurezza pubblica.

Negli ultimi mesi - si legge in una nota della questura - il locale, abitualmente frequentato da clienti di giovanissima età, è divenuto motivo di forte disturbo per i residenti della zona che in diverse decine si sono rivolte alle autorità per segnalare una serie di problematiche riconducibili al comportamento poco ortodosso tenuto dai frequentatori del bar che, specie nei fine settimana, si concentrano nel locale occupando buona parte del viale fino alle prime ore del mattino consumando bevande alcoliche che vengono offerte e pubblicizzate a prezzi decisamente “low cost” (1 cosiddetto “shot” a birra a 1 euro), attirando quindi un tipo clientela di giovanissima età.

I servizi di controllo del territorio e di monitoraggio delle attività dei pubblici esercizi del comune di Trieste recentemente predisposti dal Questore Petronzi con l’ausilio del Reparto Prevenzione crimine di Padova e in collaborazione con la polizia locale hanno fatto emergere diverse criticità, "in particolare il tipo di frequentazione del locale, in cui è stata riscontrata la presenza di diversi clienti che, ancorchè di giovane età, sono risultati gravati da numerosi precedenti e segnalazioni di polizia".

Non da meno anche la recente escalation di interventi delle forze dell’ordine nel locale a causa di segnalazioni di episodi di violenza che hanno visto come protagonisti i clienti del bar e da ultima, in particolare, l’aggressione in danno di un giovane che, seduto al tavolo del locale, si è visto colpito alla testa con una bottiglia da uno sconosciuto.

I commenti dei lettori