Maxi truffa agli enti, Ussai ammette: "Sì, ho commesso errori". E il gip la libera

La trentatreene goriziana Silvia Ussai assieme al triestino Riccardo Petelin, a sua volta indagato per truffa

Revocati gli arresti domiciliari alla trentatreenne goriziana, indagata dalla Procura di Trieste per associazione a delinquere e concorso in truffa ai danni di enti pubblici. Lo ha deciso il gip Giorgio Nicoli su richiesta dei legali. Il giudice ha sostituito la misura cautelare con un’altra: la trentatreenne non potrà stipulare contratti con la pubblica amministrazione per un anno.