Spray urticante sul bus a Trieste, donna denunciata

Si tratta di una 21enne di origini sudamericane che ha estratto la bomboletta al termine di un diverbio su un posto a sedere

TRIESTE È stata identificata dalle forze dell’ordine la responsabile dell’aggressione con lo spray urticante avvenuta a bordo della linea 10 della Trieste Trasporti nel primo pomeriggio di lunedì. Si tratta di una ragazza di 21 anni , originaria del Sud America, già segnalata alla Procura come unica responsabile dell’episodio che ha innescato la psicosi a bordo del mezzo pubblico.

Mentre viaggiava sul bus insieme al fidanzato la ventunenne, secondo quando ricostruito dalle forze dell’ordine dopo aver visionato le immagini della telecamera interna e aver raccolto le testimonianze di altri presenti, ha estratto dalla borsa una bomboletta dal contenuto irritante, forse a base di peperoncino, al termine di un battibecco con altri passeggeri nel tratto di strada di via dell’Istria fra Campo San Giacomo e Largo Pestalozzi. Qui, nei pressi della scuola “Bergamas”, l’autista ha bloccato il mezzo, aperto le porte e fatto scendere i passeggeri. Momenti di contitazione di cui è riuscita ad approfittare la giovane di donna per scendere al volo dal bus e far perdere le proprie tracce.


La ragazza sudamericana, si è appreso ora, ha utilizzato lo spray anti aggressione dopo un banale diverbio scatenatosi per la disputa di un posto a sedere. In un primo momento invece la confusione seguita all’episodio aveva fatto pensare che la donna - magari con la complicità del fidanzato, risultato poi invece del tutto estraneo alla vicenda -,avesse messo in atto un tentativo di rapina all’interno di uno degli autobus di linea fra i più frequentati della città. Ipotesi sfumata quasi subito grazie all’ausilio delle testimonianze dei passeggeri e alle informazioni raccolte con le immagini del sistema di videosorveglianza installato a bordo dei mezzi della Trieste Trasporti.

A fare le spese dell’aggressione lunedì pomeriggio erano state due persone, poi soccorse prontamente dagli agenti della squadra mobile intervenuta poco dopo sul posto. Essenziale si è rivelato in particolare il kit per la decontaminazione da spray urticante inserito nella loro dotazione. —


 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi