Contenuto riservato agli abbonati

Graffiti, escrementi e rifiuti soffocano Scala dei Giganti

Una turista su una deturpata Scala dei Giganti (Lasorte)

Degrado senza fine per i 133 gradini che collegano piazza Goldoni a San Giusto I turisti, delusi, bocciano la zona sul web: «Molto bella ma del tutto trascurata»

TRIESTE Non c’è pace per Scala dei Giganti. Il collegamento da 133 gradini tra piazza Goldoni e il Parco della Rimembranza e San Giusto, risulta ancora abbandonato a sè stesso e preso di mira da writers e balordi. Eppure ultimamente è molto frequentato pure dai turisti, che lo scelgono come percorso panoramico per raggiungere il castello e la cattedrale.

In assenza, ancora, di una cartellonistica adeguata che accompagni chi non conosce Trieste a San Giusto attraverso le viuzze che si arrampicano sul colle da Cavana o dal via Donota, guardando le mappe della città, molti visitatori identificano la scalinata come il tragitto più breve per raggiungere la meta.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi