Contenuto riservato agli abbonati

Slovenia, la milizia ultranazionalista che presidia i confini contro i migranti

Campo di addestramento guidato dal leader Andrej Šiško. Il premier Šarec: niente ronde, siamo un Paese sicuro

TRIESTE. Il numero di migranti in transito è in aumento da mesi: oltre 5.300 i fermati nei primi sei mesi dell’anno, pari a un +47%. Le autorità non farebbero abbastanza per controllare la frontiera. E allora qualcuno, in Slovenia – facce note e meno note - ha deciso di indossare una falsa uniforme. E di fare da sé, vigilando sul confine in chiave anti-migranti.

È

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi