Contenuto riservato agli abbonati

Piscina distrutta, ecco la perizia del 2016: «Bulloni corrosi da cambiare in un anno»

Il crollo alla piscina Acquamarina

La priorità indicata dal consulente era quella di sostituire gli impianti corrosi dallo iodio: l’intervento era iniziato lunedì scorso

TRIESTE Lavori da fare entro un anno. E con una priorità: togliere i bulloni corrosi e installarne di nuovi. Era il 2016 quando la perizia statica affidata dal Comune all’ingegner Fausto Benussi sulla piscina Acquamarina indicava gli interventi da mettere in campo al più presto per far fronte al progressivo degrado dell’impianto, intaccato dallo iodio. Benussi è il professionista che nel 97-98 si era occupato del progetto strutturale e della direzione lavori della piscina nell’ambito del progetto dello studio Berni-Varini.

Video del giorno

Finale Champions League, caos fuori dallo stadio: tifosi del Liverpool si accalcano all'ingresso

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi