In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Navigator ancora fermi al palo Ma in Fvg partono già i colloqui

Mossa autonoma dei Centri per l’impiego in attesa delle indicazioni romane sulla formazione dei tutor. Rosolen: «Così non si rischia di perdere tempo»

1 minuto di lettura

TRIESTE. Se un terzo circa dei 2.980 navigator vincitori attende ancora di firmare la convenzione con Anpal (Agenzia nazionale politiche attive per il lavoro) e, in Campania, con la posizione critica del governatore Vincenzo De Luca, i navigator potrebbero addirittura non essere mai ingaggiati, in Friuli Venezia Giulia i 46 candidati che hanno passato il turno, sono già pronti a ricevere istruzioni sul da farsi.

Tuttavia per il momento non sono state comunicate direttive a livello nazionale sulle date per la formazione che le nuove figure professionali nate insieme al Reddito di cittadinanza dovranno affrontare. Ma in attesa dunque che si sblocchi la situazione, la Regione Fvg si porta avanti con lavoro. Come? I Centri per l’impiego sono già in prima linea per la presa in carico di chi ha ottenuto il Reddito di cittadinanza, attivando anche dei colloqui con ciascuno. Così, appunto, non si perde tempo.

Questa fase temporanea proseguirà fino a quando non saranno fissate come detto le date per la formazione dei navigator. Spiega l’assessore regionale al Lavoro Alessia Rosolen. «Abbiamo firmato la convenzione con Anpal - afferma -, che ogni Regione dovrebbe sottoscrivere rispetto all’utilizzo dei navigator. Al momento devono fare i periodi di formazione, ma non c’è ancora una data. Negli scorsi giorni era previsto un incontro con il ministero dello Sviluppo Economico, a cui dovevano partecipare anche i nostri funzionari regionali ma, a causa dello sciopero dei trasporti della scorsa settimana, è stato annullato l'incontro. Intanto dunque abbiamo iniziato una serie di azioni senza di loro».

La formazione servirà ai navigator che saranno chiamati ad assistere gli operatori dei Centri per l’impiego e dovranno aiutare i cittadini che percepiscono il Reddito di cittadinanza nella ricerca di un lavoro, di un’opportunità formativa. Il contratto sottoscritto è a tempo determinato: la collaborazione, come specificava il bando di concorso, scadrà il 30 aprile 2021. Mentre il compenso lordo annuo, è di 27.338,76 euro oltre a 300 euro lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese di viaggio, vitto e alloggio.

La prima tappa del percorso navigator risale a fine giugno, quando erano stati pubblicati gli esiti delle selezioni nazionali, in cui erano stati chiamati ad affrontare un test di 100 domande a risposta multipla. Dai risultati, nella nostra regione risultano vincitori e, dunque, a tutti gli effetti “navigator in pectore” 46 candidati, come già previsto dal piano assunzioni. Altri 44 invece erano stati ritenuti idonei e potrebbero essere considerati in futuro, poiché le graduatorie rimangono efficaci per 24 mesi dalla data di pubblicazione. Se per loro dovesse aprirsi una possibilità, verranno contattati via mail da Anpal. 


 

I commenti dei lettori