Contenuto riservato agli abbonati

Macron a Belgrado gela Vučić: no adesioni senza riforma Ue

L'Europa deve prima cambiare al suo interno per essere pronta ad accogliere la Serbia e altri Paesi. Sul Kosovo le posizioni restano ancora molto distanti

TRIESTE Appena sceso dall’aereo che ieri da Parigi lo ha portato a Belgrado il presidente francese Emmanuel Macron avverte immediatamente la tensione che si respirava nell’aria. Primo presidente francese che tocca il suolo serbo dal 2001 si presenta in un momento cruciale per il suo collega Aleksandar Vučić, sospeso tra l’eurointegrazione e il nodo del Kosovo. E Macron tenta di sdrammatizzare.

Video del giorno

Calcio, dalla curva della Lazio insulti razzisti allo steward nero durante partita con il Verona

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi