Contenuto riservato agli abbonati

Dai treni alle strade, Belgrado progetta i maxi investimenti con l’aiuto della Cina

La vicepremier: fino a otto miliardi di opere per continuare a crescere, in prima fila le intese finanziate da Pechino

BELGRADO Il presidente serbo Aleksandar Vučić lo aveva anticipato nei giorni scorsi, annunciando un programma miliardario di investimenti sulle infrastrutture da 5-10 miliardi di euro, una sorta di “Piano Marshall” per modernizzare il Paese. Non sono stati annunci vuoti. In Serbia si svilupperà presto uno scenario fatto di grande impegno finanziario, bulldozer e camion al lavoro. Ma dietro ci sarà anche una “longa manus” cinese – oltre a quelle russa e turca - da tenere sott'occhio.

È questo lo Scenario che è stato svelato dalla vicepremier e ministro delle Infrastrutture serba, Zorana Mihajlović, che all’agenzia di stampa Reuters ha confermato che «Belgrado progetta di investire fino a otto miliardi di euro sul medio termine in infrastrutture, in gran parte attraverso...

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi