L’attacco di Martines: «Il nostro punto nascita ha i numeri più alti»