Puntuale, precisa e affettuosa. Ecco Maga, la factotum del Gattile

Quindici anni d’età e grandi occhi verdi, la micia più longeva del rifugio è diventata la “segretaria” del patron Cociani. «L’ufficio è il suo regno» 

la storia

Puntuale, non manca mai sul posto di lavoro e accoglie gli ospiti con fusa e strusciatine. Maga è la “segretaria” de Il Gattile, l’assistente di Giorgio Cociani, fondatore e anima della struttura. Quella gatta dagli occhioni verde smeraldo è il felino più longevo di quel rifugio: ha circa 15 anni e da 8, dopo essere stata rinunciata dai suoi precedenti proprietari, vive in via della Fontana.


Da gatta domestica che era, forse ritrovandosi in quell’ambiente famigliare tra il tavolo, gli armadi e gli scaffali, Maga ha deciso di vivere nell’ufficio di Cociani. Passa il suo tempo accoccolata sulle sue spalle o sulla scrivania, accoglie chi fa visita alla struttura, lo accompagna anche tra il cortile, l’ambulatorio, la nursery e le diverse stanze, si fa accarezzare ma poi fa ritorno nel suo ufficio. Per questo è stata etichettata come la “segretaria”, che segue passo passo le mosse di Cociani, le sue telefonate, partecipando con attenzione agli incontri e all’arrivo di ogni nuovo ospite a quattro zampe.

Con le orecchie ben drizzate nell’ascoltare le chiacchierate tra volontarie, veterinari e visitatori, Maga non perde un colpo. E se suona il campanello, lei corre a fare il suo lavoro di perfetta segretaria, accogliendo chi arriva. «È una gatta straordinaria - rivela Cociani - affettuosa e ben educata. Sono certo avrebbe potuto trovare una famiglia ma, un po’ per egoismo e un po’ perché ritengo che, da abitudinari, i gatti se si affezionano ad un posto, l’ho tenuta con me. Lei è unica, chi conosce Il Gattile, conosce Maga, siamo ormai un binomio inscindibile, un po’ come era con il mio vecchio gattone Aramis che, a sua volta, sovrintendeva ad ogni movimento in ufficio». Restando in tema di gatti, sabato alle 18. 30 all’Oasi Felina, l’altra realtà creata da Cociani e dai suoi collaboratori, verrà consegnata la Margherita d’Argento alla scrittrice Marina Mandler.

L. T.

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi