Savi: «Si discuta in Consiglio del raddoppio ferroviario»

PALMANOVA. Si parlerà del raddoppio della linea ferroviaria Cervignano – Udine nel prossimo Consiglio comunale di Palmanova. A chiedere l’inserimento del punto all’ordine del giorno dell’assemblea civica è la capogruppo di maggioranza, Silvia Savi, che spiega: «Ritengo necessario fare il punto della situazione sulle progettualità in corso e chiarire quali sono gli atti ufficiali con cui finora Rete Ferroviaria Italiana ha coinvolto le amministrazioni comunali interessate dal progetto. Recentemente si è tenuto un incontro pubblico a Bagnaria Arsa, a seguito del quale è emersa l’esistenza di un progetto dettagliato di Rfi in merito. Progetto che però non risulta essere stato depositato al Comune di Palmanova: né da parte di Rfi, né da altro soggetto privato, né reso noto tramite la Regione».

Savi fa pertanto notare che, ufficialmente, l’unica ipotesi ancora in piedi è il progetto di fattibilità già presentato da Rfi nel 2010, sul quale il Comune di Palmanova aveva elaborato alcune osservazioni. «L’iter intrapreso – prosegue Savi – non ci pare risponda a correttezza e trasparenza, condizioni imprescindibili per valutare opere così importanti e impattanti sul territorio. Di fronte a un “nuovo” progetto è doveroso che il Consiglio comunale possa valutare la proposta e verificare se migliora gli impatti che il Comune aveva prontamente segnalato».


La consigliera si riferisce in particolare alla richiesta del Comune di realizzare un sottopassaggio, in alternativa al cavalcaferrovia all’interferenza dell’ex linea San Giorgio di Nogaro–Palmanova con la 252 e una serie di interventi di mitigazione ambientale per minimizzare rumori e vibrazioni in prossimità delle zone abitate. «Il Comune – prosegue Savi – aveva anche segnalato una serie di carenze documentali nella progettazione preliminare, tra cui la mancanza di una valutazione di compatibilità tra il raddoppio della linea e la costruzione del sottopasso di San Marco, opera che verrà appaltata entro la fine dell’anno. Vogliamo inoltre ribadire, attraverso un passaggio formale in consiglio comunale, l’attenzione alle numerose richieste e osservazioni giunte da parte dei privati cittadini che abitano nelle zone residenziali lungo la ferrovia». —

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi