In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Trieste, Icgeb: nominato il nuovo direttore. Dopo Giacca arriva Banks

Di origini inglesi, sarà l'attuale direttore scientifico a dirigere l'istituto di Ingegneria genetica e biotecnologica. Il suo avversario, Alessandro Vindigni, si è ritirato prima delle votazioni in quanto ha accettato una proposta della Washington University

1 minuto di lettura
Lawrence Banks, il neo direttore dell'Icgeb, durante i lavori del Consiglio dei governatori dell'istituto. Foto di Francesco Bruni 

TRIESTE Nominato il nuovo direttore dell'Icgeb, l'organizzazione scientifica che si occupa di Ingegneria genetica e biotecnologia, con sede anche a Trieste, all'interno dell'Area Science Park. Mauro Giacca, in partenza per un nuovo incarico a Londra, lascia il posto dunque a Lawrence Banks, l'attuale direttore scientifico, nominato dal Consiglio dei governatori dell'istituto, riuniti a Trieste in questi giorni. Di origini inglesi, è in procinto di ottenere la cittadinanza italiana.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) L’accusa di mister Icgeb: «Trieste e i suoi politici snobbano la scienza»]]

La corsa verso la presidenza vedeva come avversario Alessandro Vindigni, che però si è ritirato prima delle votazioni in quanto ha accettato una proposta della Washington University.

I due candidati erano stati identificati dal Consiglio scientifico del Centro come i migliori all'interno di una rosa di sette nomi, selezionati tra le proposte di 25 paesi in tutto il mondo.Le operazioni di individuazione dei possibili successori erano iniziate a dicembre.

Oggi è stata fatta la scelta, in concomitanza con il meeting annuale del Consiglio dei governatori di Icgeb, che prevede una due giorni ricca di eventi e di ospiti illustri, con un centinaio di delegati da oltre 60 nazioni di tutto il mondo.

Giacca lascia la carica triestina per Londra: sta per assumere un prestigioso incarico accademico nella Scuola di Medicina cardiovascolare del King's College, dove dirigerà un gruppo di ricerca sullo sviluppo di nuove terapie per l'infarto e per lo scompenso cardiaco. Manterrà ad ogni modo un gruppo di ricerca all'Icgeb e la sua attività di professore di Biologia molecolare nell'ateneo giuliano.

L'annuncio delle dimissioni di Giacca era arrivato esattamente dodici mesi fa. All'epoca, tra le ragioni che l'avevano convinto ad accettare la proposta inglese, aveva indicato la scarsità di risorse, l'assenza di massa critica e la difficoltà nell'aggregare menti eccellenti, a Trieste come nel resto d'Italia.

I commenti dei lettori