Contenuto riservato agli abbonati

Il doppio 25 aprile alla Risiera di San Sabba divide le istituzioni e imbarazza i partiti

Rifondazione sceglie l’Aventino con Anpi e Cgil. Il Pd presente a entrambe le cerimonie. Fdi: «Una separazione salutare»

TRIESTE Divisivo. Quest’anno non ci sarà bisogno di attendere lo svolgimento della cerimonia, gli eventuali fischi al sindaco o le bandiera palestinesi sventolare in faccia alla Comunità ebraica. Il 25 Aprile a Trieste nasce già spaccato. Doppia cerimonia alla Risiera di San Sabba e doppio omaggio ai caduti per la Liberazione. Anpi e Cgil da una parte, sindaco, amministrazione comunale di centrodestra dll’altra.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi