Contenuto riservato agli abbonati

Conto alla rovescia per i vigili-obiettori. E partono le domande di trasferimento

Agenti della polizia locale in un’immagine di repertorio. I termini entro i quali è possibile richiedere il trasferimento scadranno entro il 24 maggio

Già una quindicina le rinunce alla pistola, ma c’è tempo fino al 24 maggio. Chi non sarà armato potrebbe cambiare funzioni

TRIESTE. «Se avessi voluto una pistola sarei andato a fare il poliziotto e non il vigile urbano. E ora mi ritrovo a non sapere quale sarà il mio futuro». Che non tutti gli agenti della Polizia locale fossero entusiasti già in partenza della nuova norma che prevede il loro armamento è ormai cosa nota, il malessere però adesso sta iniziando a concretizzarsi al punto che è già arrivata una quindicina di domande di trasferimento nonostante il termine entro cui presentarle sia ancora lontano, tra poco meno di due mesi: il 24 maggio.

Nell’attuale organico solamente in quattro, su oltre 220 agenti, avevano all’epoca del servizio militare fatto obiezione di coscienza e di questi sembra che per due possa arrivare a...

Video del giorno

Bari, rimorchiatore affonda al largo della costa pugliese: le operazioni di soccorso

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi