Contenuto riservato agli abbonati

L’intesa fra la Cina e il Porto di Trieste sulla Via della seta parte dalla ferrovia

Nella bozza segreta dell’accordo fra Authority e gruppo Cccc spuntano i riferimenti a Servola e Aquilinia. E garanzie all’Ue

TRIESTE Tutti guardavano ai moli, ma il primo progetto di cooperazione italo-cinese a Trieste riguarderà binari, stazioni e intermodalità. Dal rifacimento dell’esistente alla creazione del futuro polo ferroviario di Servola, passando per possibili investimenti congiunti negli interporti europei e nel Far East. L’intesa sarà stretta in occasione della firma del memorandum of understanding che Roma e Pechino sottoscriveranno tra una decina di giorni e che anche ieri ha infiammato il dibattito nazionale.

Video del giorno

Serie B, la scaramanzia di Letta e Fratoianni su Pisa-Monza: "Sulla partita di domenica non voglio dire niente"

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi