Contenuto riservato agli abbonati

La moria di negozi nei centri storici. Crescono bar e hotel - Tutti i dati

Tra 2008 e 2018 in Friuli Venezia Giulia perse 818 botteghe. Oltre la metà a Trieste. Locali e alberghi ok ma non nei rioni

TRIESTE Le botteghe chiudono, i centri storici diventano “da bere”. Negli ultimi dieci anni così è cambiata la geografia commerciale del Friuli Venezia Giulia, che tra il 2008 e il 2018 ha perso più di ottocento piccole e medie imprese. Gli unici settori che sembrano non conoscere crisi sono quelli della ristorazione e alberghiero. E ciò è vero soprattutto nelle vie più “in”.

Video del giorno

Marmolada, il gestore del rifugio alpino: "Il ghiacciaio scoperto dalla neve già a giugno"

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi