«Dalla Burgo venute meno le promesse occupazionali»