Nuove zone pedonali in Borgo Teresiano Si parte già a primavera

Anticipato l’iter di chiusura alle auto di via Trento tra le vie Machiavelli e Torrebianca In arrivo i “panettoni” in attesa dell’aggiudicazione del bando per la pavimentazione



Via libera alla nuova pedonalizzazione di via Trento, che a primavera vedrà la chiusura del tratto tra le vie Machiavelli e Torrebianca. Si tratta di una velocizzazione delle tempistiche impressa a beneficio delle attività della zona, che potranno così usufruire degli spazi aperti in vista della bella stagione, ma che viene concepita soprattutto per allungare quella direttrice pedonale, sempre più frequentata, che dalla stazione porta i pedoni al centro cittadino. Nessuna conseguenza per i garage presenti, per i quali sarà garantito l’accesso, mentre verranno eliminati quattro stalli a pagamento. Grande la soddisfazione manifestata dai titolari dei locali aperti negli ultimi anni in quel tratto di strada, investimenti realizzati alle volte proprio alla luce degli interventi annunciati da tempo, in una nuova area del centro che gli esercenti sperano ora possa rivitalizzarsi ulteriormente.


A spiegare l’iter previsto è l’’assessore comunale all’Urbanistica Luisa Polli. «Procederemo con la pedonalizzazione intanto in quel punto – spiega – ma faremo anche un sopralluogo con il sindaco nei prossimi giorni per valutare il da farsi nel tratto successivo, quello verso via Valdirivo, dove verrà solo ampliato un marciapiede, anche per la presenza di un parcheggio molto capiente, ma soprattutto perché è fondamentale che resti un passaggio per i veicoli, per snellire la circolazione sulle Rive».

Nel tratto tra via Torrebianca e via Valdirivo il traffico resterà quindi aperto, con l’allargamento del marciapiede al pari di quello di fronte, dove passa anche la pista ciclabile. Il relativo cantiere, però, non è destinato ancora a partire. «Il prossimo passo sarà indirizzato in primis alla modifica del Piano del traffico – prosegue Polli – indispensabile prima di procedere con gli interventi veri e propri. Ma puntiamo a chiudere la circolazione in via Trento tra le vie Machiavelli e Torrebianca già a primavera, intanto con dissuasori di cemento, come i “panettoni”, in attesa del bando e della successiva pavimentazione definitiva. Nei prossimi giorni parleremo anche con i titolari dei locali affacciati sulla via – aggiunge – per sentire la loro voce e anche per capire chi ha intenzione di richiedere l’uso del suolo pubblico, per sedie e tavolini. Probabilmente sarà una scelta che tutti o quasi sfrutteranno».

Nessuna preoccupazione da parte dei titolari di attività della zona in merito ai posti auto che saranno eliminati. «Niente di irreparabile – sottolinea anche l’assessore – mentre per il park attivo anche in quel punto, non ci saranno problemi: i mezzi potranno transitare come succede per i garage ad esempio in via San Nicolò, facendo ovviamente attenzione ai pedoni presenti». Sull’ultima parte della strada, prima di via Valdirivo, è fissato un ampio stallo dedicato alla Pro Senectute, che verrà spostato poco distante, probabilmente sulla stessa via Trento.

«L’intervento previsto nei prossimi mesi s’inserisce in una lunga serie di pedonalizzazioni pianificate insieme agli uffici comunali – conclude Polli – alcune delle quali già realizzate, mentre altre si concretizzeranno durante il 2019, in alcune zone del centro e in altre zone dove si migliorerà, così, anche la fruizione da parte dei turisti». —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Volata choc a Castelfidardo, morto il dirigente investito dal ciclista friulano Venchiarutti

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi