Contenuto riservato agli abbonati

In centomila per Zar Putin a Belgrado

Accoglienza da rockstar davanti alla cattedrale ortodossa di San Sava in un tripudio di bandiere russe e serbe

BELGRADO Ogni Paese ha tante facce. E la Serbia non fa eccezione. Una è quella delle migliaia di “indignados” che da settimane scendono in piazza in manifestazioni anti-governative e contro il presidente Aleksandar Vucic, accusato di essere un autocrate. Ma ce n’è un’altra, contrapposta e dissonante. È quella dei tanti che hanno nel presidente russo Vladimir Putin – e in Vucic – i loro idoli.

Video del giorno

Ghiacciaio della Marmolada, il video della zona del crollo il giorno prima

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi