Contenuto riservato agli abbonati

Un ex poliziotto con base a Trieste, la mente delle minacce dei Casalesi

Svelato il ruolo di Gaetano Monetti, 61 anni. Sua l’idea di spaventare i creditori del trader di Portogruaro Gaiatto

UDINE I soldi, in qualche modo, avrebbero dovuto rientrare. Si poteva evitare di perderne degli altri, tenendo alla larga i creditori a suon di minacce e intimidazioni, ma ci si doveva anche inventare qualcosa per trovarne di nuovi. O, quantomeno, per tornare in possesso dei conti correnti pignorati dall’autorità giudiziaria croata. A suggerire la soluzione sarebbe stato un ex poliziotto di Udine.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi